Xagena Mappa
Medical Meeting
Neurobase.it
Reumabase.it

Zuccheri nella dieta e peso corporeo


Sono state raccolte ed esaminate in una revisione della letteratura le evidenze sulla associazione tra assunzione di zuccheri nella dieta e peso corporeo negli adulti e nei bambini.

Studi selezionati hanno riportato l'assunzione di zuccheri totali, l'assunzione di un componente degli zuccheri totali, o l'assunzione di alimenti o bevande contenenti zucchero e almeno una misurazione del grasso corporeo.
La durata minima era di 2 settimane per gli studi e 1 anno per gli studi di coorte.
Sono stati esclusi gli studi di perdita di peso o con fattori confondenti come interventi medici o interventi sullo stile di vita.

Sono stati ammessi 30 studi su 7.895 e 38 studi di coorte su 9.445.

Negli studi su adulti con diete ad libitum ( cioè senza un rigoroso controllo di assunzione di cibo ), una ridotta assunzione di zuccheri nella dieta è stata associata a una diminuzione del peso corporeo ( kg 0.80, P minore di 0.001 ); una maggiore assunzione di zuccheri era correlata a un aumento di peso paragonabile ( 0.75 kg, P=0.001 ).

Uno scambio isoenergetico ( cioè a parità di calorie ) di zuccheri nella dieta con altri carboidrati non ha mostrato alcun cambiamento nel peso corporeo ( 0.04 kg ).

Gli studi nei bambini, con raccomandazioni per ridurre l'assunzione di alimenti e bevande contenenti zucchero, hanno registrato un basso rispetto dei consigli dietetici da parte dei partecipanti; questi studi non hanno mostrato alcuna variazione complessiva del peso corporeo.

Tuttavia, in relazione alle assunzioni di bevande zuccherate dopo un anno di follow-up in studi prospettici, il rapporto di probabilità di essere in sovrappeso o obesi è aumentato ( 1.55; 1.32-1.82 ) tra i gruppi con più alto consumo rispetto a quelli con assunzione più bassa.

Nonostante una significativa eterogeneità in una meta-analisi e la potenziale distorsione in alcuni studi, le analisi di sensibilità hanno mostrato che le tendenze e le associazioni sono rimaste costanti dopo aver escluso questi studi.

In conclusione, tra le persone con diete ad libitum, l'assunzione di zuccheri liberi o di bevande zuccherate è un fattore determinante del peso corporeo.
Il cambiamento nel grasso corporeo che si verifica modificandone l’assunzione sembra essere mediato da cambiamenti negli apporti di energia, dal momento che lo scambio isoenergetico degli zuccheri con altri carboidrati non è stato associato a un cambiamento di peso. ( Xagena2013 )

Rong Y et al, BMJ 2013; 346: e8539

Endo2013



Indietro