Xagena Mappa
Medical Meeting
Onco News
XagenaNewsletter

Supplementazione a base di olio di pesce e olio di oliva nei pazienti con artrite reumatoide


Uno studio ha valutato se la supplementazione con olio d’oliva potesse migliorare i parametri clinici e di laboratorio dell’attività di malattia nei pazienti con artrite reumatoide e che stavano assumendo supplementi a base di pesce.

Allo studio hanno preso parte 43 pazienti ( 34 femmine, 9 maschi; età media: 49 anni ).

I pazienti sono stati assegnati a uno di 3 gruppi. In aggiunta al loro farmaco abituale, il primo gruppo ( G1 ) ha ricevuto placebo ( olio di soia ), il secondo gruppo ( G2 ) Acidi grassi Omega-3 di olio di pesce ( 3 g/die ), e il terzo gruppo ( G3 ) ha ricevuto Acidi grassi Omega-3 di olio di pesce ( 3 g/die ) e 9,6 ml di olio d’oliva.

È stato osservato, dopo 24 settimane, un miglioramento statisticamente significativo ( p
I pazienti che hanno assunto Acidi grassi Omega-3 e olio di oliva, ma non quelli trattati con soli Acidi grassi Omega-3 hanno mostrato miglioramenti aggiuntivi riguardo alla durata della rigidità mattutina dopo 12 settimane, alla valutazione globale del paziente dopo 12 e 24 settimane, alla capacità di aprire e chiudere i rubinetti dopo 24 settimane e al fattore reumatoide dopo 24 settimane rispetto ai pazienti che avevano ricevuto placebo.

Inoltre i pazienti che avevano assunto Acidi grassi Omega-3 e olio d’oliva hanno mostrato un significativo miglioramento nella valutazione globale del paziente rispetto a coloro che avevano assunto solo Acidi grassi Omega-3 dopo 12 settimane.

In conclusione, l’assunzione di Acidi grassi Omega-3 di olio di pesce ha prodotto miglioramenti in diversi parametri clinici. Tuttavia un più precoce e accurato miglioramento è stato visto quando i supplementi a base di olio di pesce sono stati impiegati in combinazione all’olio di oliva. ( Xagena2005 )

Berbert AA et al, Nutrition 2005; 21: 131-136


Reuma2005 Farma2005


Indietro