Xagena Mappa
Medical Meeting
XagenaNewsletter
Dermabase.it

La supplementazione di Cannella può migliorare il profilo cardiometabolico nel diabete mellito di tipo 2


Uno studio randomizzato ha mostrato che i pazienti con diabete mellito di tipo 2 assegnati in modo casuale alla supplementazione di Cannella due volte al giorno per 3 mesi hanno mostrato un netto miglioramento dell'indice di massa corporea ( BMI ) e dei profili glicemici e lipidici.

Lo studio effettuato presso il Centro di ricerca per la medicina tradizionale e storia della medicina della Shiraz University ( Iran ) ha preso in esame i dati di 138 adulti con diabete mellito di tipo 2 assegnati in modo random a 500 mg di corteccia di Cannella in polvere oppure a placebo due volte al giorno per 3 mesi ( 63 donne, età media, 52 anni ).
I pazienti sono stati istruiti ad assumere le capsule al mattino dopo il digiuno e prima di andare a dormire.

Al basale e dopo 3 mesi, i ricercatori hanno valutato la glicemia a digiuno, l'emoglobina glicata ( HbA1c ), i trigliceridi, il colesterolo totale, il colesterolo LDL, il colesterolo HDL e la glicemia postprandiale a 2 ore.

I bracci Cannella e placebo sono stati stratificati per indice BMI ( inferiore a 27 kg/m² e uguale o superiore a 27 kg/m² ).

A 3 mesi è stato osservato che i pazienti assegnati al gruppo supplemento di Cannella hanno presentato una riduzione media di 0.63 kg/m² nell'indice BMI rispetto a un guadagno di 0.11 kg/m² per quelli assegnati al placebo, nonché una maggiore riduzione della percentuale di grasso corporeo ( media, -1.92% vs -0.15% ) e percentuale di grasso viscerale ( media, -0.69% vs -0.1%; P inferiore a 0.001 per tutti ).

E' stato anche osservato un beneficio nel profilo glicemico per coloro che hanno ricevuto una integrazione di Cannella, in particolare per quelli con un indice BMI di almeno 27 kg/m².
Rispetto a quelli assegnati al placebo, i pazienti con indice BMI di almeno 27 kg/m² hanno osservato una maggiore riduzione della glicemia a digiuno ( media, -19.37 mg/dL vs -0.22 mg/dL ), HbA1c ( media, -0.42% vs 0.044% ) e valutazione del modello omeostatico della resistenza all'insulina ( media -1.41 vs -0.004; P inferiore a 0.001 per tutti ).

E' stata anche osservata una diminuzione dei trigliceridi, del colesterolo totale e del colesterolo LDL, nonché un aumento del colesterolo HDL per quelli assegnati alla supplementazione di Cannella rispetto a quelli assegnati al placebo.

Non sono stati segnalati eventi avversi. ( Xagena2018 )

Fonte: Clinical Nutrition, 2018

Endo2018 Med2018 Farma2018


Indietro