Xagena Mappa
Medical Meeting
Gastrobase.it
Ematobase.it

La privazione del sonno associata a un maggiore propensione a ingerire più cibo


Le persone che non dormono a sufficienza hanno una maggiore probabilità di mangiare di più durante il giorno.
Ricercatori inglesi hanno scoperto che la privazione del sonno può essere associata a una ingestione di 385 calorie extra al giorno.

Il sospetto è che il troppo poco sonno influenzi gli ormoni, inducendo le persone ad aver bisogno di mangiare di più per sentirsi sazie.
Coloro che dormono meno di 5 ore e mezza a notte assumono una media di 385 calorie in più al giorno rispetto a chi riposa per oltre 7.

Se la privazione a lungo termine del sonno continua a tradursi in un maggior apporto calorico, può contribuire a un aumento di peso.
La causa principale dell'obesità è rappresentata da uno squilibrio tra le calorie che si introducono e quelle che si consumano.

Questo studio si aggiunge ad altre evidenze riguardo al fatto che la carenza di sonno possa contribuire a tale sbilanciamento.

I ricercatori hanno ipotizzato un ruolo degli ormoni e dell'orologio biologico che sincronizza le funzioni corporee al modello delle 24 ore della rotazione della Terra e al modo in cui l'occhio percepisce luce e buio.
Tutto questo ha una forte influenza anche sul metabolismo, e quindi sul modo di sentire la fame e raggiungere le sazietà.
Disturbare l'orologio biologico influisce sul modo in cui vengono regolati gli ormoni come la leptina, un ormone deputato alla regolazione dell’ingestione e della spesa calorica, e la grelina, l'ormone che stimola l’appetito. ( Xagena2016 )

Fonte: European Journal of Clinical Nutrition, 2016

Neuro2016 Nutr2016



Indietro