Xagena Mappa
Medical Meeting
Reumabase.it
Dermabase.it

Interventi nutrizionali orali nei pazienti malnutriti con cancro


Le linee guida internazionali per la gestione nutrizionale dei pazienti con cancro consigliano interventi con raccomandazioni dietetiche e/o supplementi nutrizionali orali in pazienti malnutriti o giudicati a rischio nutrizionale, ma la base di conoscenze per queste raccomandazioni è ridotta.

È stato esaminato l'effetto di interventi nutrizionali orali in questa popolazione sugli esiti nutrizionali e clinici e sulla qualità di vita ( QOL ).

Sono stati esaminati diversi database scientifici fino a febbraio 2010 per identificare studi randomizzati controllati riguardanti pazienti con tumore che erano malnutriti o considerati a rischio di malnutrizione e che stavano ricevendo un supporto nutrizionale orale, rispetto al trattamento di routine.

È stata condotta una meta-analisi per il calcolo del rischio relativo ( mortalità ) o differenza media ( peso, assunzione di energia e QOL ).

Sono stati identificati 13 studi e sono stati inclusi 1.414 soggetti.
La qualità degli studi era varia, e con considerevole eterogeneità clinica e statistica.

L’intervento nutrizionale è risultato associato a miglioramenti statisticamente significativi nel peso e nell'assunzione di energia rispetto alle cure di routine ( differenza di peso media=1.86 kg, P=0.02; differenza di assunzione di energia media=432 kcal/d, P=0.001 ).

Tuttavia, dopo aver rimosso le principali fonti di eterogeneità, non vi è stata alcuna differenza statisticamente significativa nell’aumento di peso o nell’apporto energetico.

L’intervento nutrizionale ha avuto un effetto benefico su alcuni aspetti della qualità della vita ( funzionalità emotiva, dispnea, perdita di appetito e QOL globale ) ma non ha avuto effetto sulla mortalità ( rischio relativo=1.06; P=0.43; I2=0%; P per eterogeneità=0.56 ).

In conclusione, gli interventi nutrizionali orali sono efficaci nell’aumentare l’apporto nutrizionale e nel migliorare alcuni aspetti della qualità di vita in pazienti con cancro malnutriti o a rischio nutrizionale, ma non sembrano migliorare la mortalità. ( Xagena2012 )

Baldwin C et al, J Natl Cancer Inst 2012; 104: 371-385


Onco2012



Indietro