Mediexplorer

Le persone che non dormono a sufficienza hanno una maggiore probabilità di mangiare di più durante il giorno. Ricercatori inglesi hanno scoperto che la privazione del sonno può essere associata a una ...


Sebbene gli Acidi grassi polinsaturi Omega-6 (PUFA n-6 ) siano stati raccomandati per ridurre la malattia coronarica, rimangono dubbi sui benefici rispetto ai danni, e timori per i teorizzati effetti ...


Precedenti studi sulla assunzione di Acido linoleico ( LA ), l’Acido grasso n-6 predominante, e il rischio di malattia coronarica ( CHD ) hanno fornito risultati contraddittori. È stata eseguita una ...


La somministrazione di nutrienti immunomodulanti ( ad esempio, Glutammina, Acidi grassi Omega-3, Selenio e antiossidanti ) potrebbe ridurre le infezioni e migliorare il recupero da malattie gravi. T ...


Il processo patologico che porta al diabete mellito di tipo 1 inizia spesso durante i primi anni di vita. L'esposizione precoce a proteine alimentari complesse potrebbe aumentare il rischio di autoi ...


Sono state valutate le associazioni tra assunzione di fibra alimentare dopo infarto miocardico e le variazioni nel consumo di fibra alimentare prima e dopo l’infarto del miocardio con la mortalità per ...


È stata valutata la misura in cui biomarcatori circolanti e integratori di Vitamina-D sono associati a mortalità da cause cardiovascolari, cancro, o altre condizioni, in varie circostanze. Sono sta ...


Sono state raccolte ed esaminate in una revisione della letteratura le evidenze sulla associazione tra assunzione di zuccheri nella dieta e peso corporeo negli adulti e nei bambini. Studi seleziona ...


È stata studiata l'associazione tra assunzione a lungo termine di Calcio nella dieta e tramite integratori e mortalità per tutte le cause e per le malattie cardiovascolari.Uno studio prospettico svede ...


Studi recenti su modelli animali hanno mostrato un legame meccanicistico tra metabolismo microbico intestinale e della componente colinica della Fosfatidilcolina introdotta con la dieta ( Lecitina ) e ...


La malnutrizione acuta grave contribuisce ogni anno a 1 milione di decessi tra i bambini.Aggiungere di routine antibiotici alla terapia nutrizionale potrebbe aumentare i tassi di recupero e diminuire ...


Il consolidamento e il mantenimento della massa ossea in età adulta può essere compromesso dall'inattività, dalla bassa assunzione di calcio e dalla perdita di peso indotta dalla dieta. È stato ela ...


Le linee guida internazionali per la gestione nutrizionale dei pazienti con cancro consigliano interventi con raccomandazioni dietetiche e/o supplementi nutrizionali orali in pazienti malnutriti o giu ...


La Capsaicina, il componente che conferisce al peperoncino il caratteristico gusto piccante, può avere un effetto favorevole sul controllo dell’appetito, sulla spesa energetica e sull&rsq ...


L’olio d’oliva è sempre più apprezzato dalla comunità scientifica per i molteplici effetti benefici sulla salute. E’ infatti un alimento importante che si caratt ...


La Lattoferrina rappresenta un elemento chiave nel sistema immunitario dei mammiferi.In questo studio Ricercatori dell’Istituto Superiore di Sanità di Roma, hanno valutato l'influenza che ...


L’assunzione regolare di cibi contenenti Acidi grassi omega-3, come pesce grasso, noci, olio di oliva, avendo cura di evitare i grassi trans, è associata a un più basso rischio di ...


Il colesterolo può essere combattuto con rimedi naturali: steroli vegetali ( o fitosteroli ), riso rosso fermentato, policosanoli e tè verde possono contribuire, inseriti in una dieta eq ...


Le terapie dietetiche sono generalmente raccomandate allo scopo di ridurre i rischi di malattia; tuttavia ci sono timori sul fatto che potrebbero influire negativamente sull’umore.Ricercatori de ...


Un regime dietetico basato su frutta e verdura può migliorare le riserve di ferro, per l’elevato contenuto di vitamina C presente in questi alimenti.Ricercatori dell’Unité de ...


Studi hanno fornito elementi a sostegno di una correlazione inversa tra il consumo di olio di pesce e gli Acidi Grassi omega-3 a lunga catena ( Acido Eicosapentaenoico + Acido Docosaesaenoico ) e la m ...


L’albero dell’olivo, Olea Europaea, è nativo del bacino del Mediterraneo e dell’Asia Minore. Il frutto e l’olio estratto dalla compressione hanno un’ampia gamma di ...


Nonostante la popolarità delle diete a basso indice glicemico o ad alto contenuto proteico, non esistono studi controllati, randomizzati che abbiano confrontato gli effetti di queste diete sul ...


Uno studio ha valutato se la supplementazione con olio d’oliva potesse migliorare i parametri clinici e di laboratorio dell’attività di malattia nei pazienti con artrite reumatoide ...


Gli studi su animali hanno fatto ipotizzare un’associazione tra assunzione di caffè e ridotto rischio di tumore epatico, tuttavia manca evidenza epidemiologica di questa correlazione.Rice ...


L’assunzione frequente di caffè è risultata associata ad un ridotto rischio di tumore colo-rettale in diversi studi clinici.Uno studio prospettico, coordinato da Ricercatori del Br ...


E’ opinione diffusa che l’assunzione di verdura e frutta abbia un ruolo protettivo nei confronti del rischio di tumore alla mammella.Tuttavia la maggior parte delle evidenze proviene da st ...


Uno studio prospettico, coordinato da Ricercatori dell’Harvard School of Public Health a Boston, ha valutato la relazione tra assunzione di frutta e verdura e l’incidenza di malattia cardi ...


L’endometriosi è la presenza di tessuto endometriale in sede anomale, al di fuori dell’utero. Il tessuto endometriale può essere funzionante e spesso è responsabile di ...


Ricercatori del Department of Preventive Medicine del Northwestern University Feinberg School of Medicine di Chicago hanno effettuato una meta-analisi di studi di coorte con l’obiettivo di esami ...


Tra i fattori di rischio per l’asma ci sono anche alcuni alimenti. L’obiettivo dello studio compiuto da Ricercatori australiani è stato quello di determinare se gli alimenti assunti dai pazienti ...


Una ricerca ha dimostrato che mangiare la pizza riduce il rischio di tumori del tratto digerente. La ricerca compiuta su 8.300 persone di cui 3.300 avevano sviluppato un tumore della bocca, esofa ...


Lo studio EPIC ( European Prospective Investigation into Cancer and Nutrition ) ha esaminato in modo prospettico l’associazione tra assunzione di fibre con la dieta e l’incidenza di carcinoma colorett ...


Lo studio compiuto presso il National Cancer Institute ( Stati Uniti ) ed in altri Centri del Prostate, Lung, Colorectal and Ovarian ( PLCO ) Cancer Screening Trial Project, ha valutato l’associazione ...


L’assunzione di acidi grassi polinsaturi ha un effetto favorevole sulle malattie infiammatorie croniche o associate all’infiammazione come la malattia cardiovascolare. Lo studio ha valutato se l’ ...


Ricercatori del Dipartimento di Epidemiologia Clinica dell’Aarhus University Hospital e dell’Aalborg Hospital ad Aarhus in Danimarca hanno valutato se l’assunzione di frutta e di verdura potesse rid ...


Una ricerca condotta su 22043 adulti in Grecia ha valutato la relazione tra l’aderenza alla dieta mediterranea e la mortalità totale. Nel corso di 44 mesi di follow-up ( osservazione ) ci sono st ...


Poiché le infezioni del tratto urinario sono causate da batteri presenti nelle feci, è possibile influenzare il rischio di contrarre le infezioni del tratto urinario, modificando la composizione del ...


I radicali liberi dell’ossigeno sembrano essere coinvolti nella patogenesi della malattia di Alzheimer. L’obiettivo dello studio è stato quello di verificare se l’assunzione di vitamine antiossidan ...


Tra gli acidi grassi, gli acidi grassi polinsaturi omega-3 ( PUFA ) sono quelli che posseggono la più potente attività immunomodulatoria , e tra i PUFA omega3, l’ EPA ( Acido eicosapentaenoico ) ed il ...


La malattia coronarica, o coronaropatia, rappresenta la causa principale di mortalità nei Paesi industrializzati. Per prevenire la malattia coronarica può risultare utile introdurre dei cambiamen ...


Ricercatori dello Swedish National Food Administration e dello Stockholm University hanno individuato in diversi cibi fritti e cotti al forno, la presenza di acrilamide. L’acrilamide si forma negli ...


Lo studio ha valutato se la supplementazione con Vitamina-E potesse influenzare l’incidenza e la velocità di progressione della maculopatia associata all’età. Il 73% dei 1.193 volontari sani, d’età co ...


L’obiettivo dello studio è stato quello di valutare l’effetto della supplementazione giornaliera di Zinco nei bambini dei Paesi in via di sviluppo sull’incidenza delle infezioni acute del tratto respi ...


I probiotici sono ampiamente impiegati nel trattamento delle infezioni della mucosa gastrointestinale e vaginale. Tuttavia i dati sull’uso dei probiotici nel trattamento della diarrea associata agl ...


Lo studio ha preso in considerazione la relazione tra vitamine e malattie croniche. La revisione è stata compiuta ricercando su MEDLINE gli studi in lingua inglese prodotti dal 1966 al gennaio 2002 ...